Etica per la pratica della meditazione relazionale formale

Al fine di creare un ambiente sano e sicuro che supporti il ​​massimo beneficio per tutti i professionisti, applichiamo i cinque corsi di formazione etici ai ritiri di Insight Dialogue e a tutte le pratiche relazionali formali, sia di persona che online.

1. Astenersi dal prendere la vita: Rispetto per la vita

Aspiriamo a onorare la vita che si svolge in noi stessi, nel nostro sangha e negli altri esseri viventi. Manteniamo la consapevolezza e il rispetto per tutti i praticanti e per i diversi modi in cui la vita si manifesta in ciascuno di noi a causa del condizionamento di classe, etnia, razza, cultura, nazionalità, genere, orientamento sessuale, età, religione, abilità fisica, ecc. autenticamente e sono aperti ad ascoltare l'impatto delle nostre parole e azioni, specialmente su coloro le cui esperienze potrebbero essere state emarginate. In questo modo, sosteniamo pienamente e non sminuiamo la vita degli altri.

2. Astenersi dal prendere ciò che non è dato: Condivisione equa

Onoriamo il tempo e l'energia della comunità degli insegnanti e dei nostri compagni praticanti durante la pratica del Dialogo Insight offrendo la nostra piena presenza e partecipazione. Usando un'economia di parole, permettiamo una generosità di tempo e spazio affinché gli altri siano presenti. Rispettiamo pienamente gli effetti personali degli altri e le risorse del centro ospitante o di ritiro. 

3. Astenersi dalla cattiva condotta sensuale: Integrità nel comportamento sessuale

È naturale sentirsi attratti, respinti o neutrali nei confronti di un altro essere umano. Poiché questi sentimenti possono essere potenti, coltiviamo la vigilanza e ci asteniamo da discorsi o azioni intese a manipolare, controllare o influenzare un praticante. Durante la pratica formale, non esprimiamo pensieri o sentimenti romantici o sessuali verso gli altri.

4. Astenersi da discorsi dannosi: Comunicazione etica

Le linee guida di Insight Dialogue di Listen Deeply e Speak the Truth costituiscono il fondamento della comunicazione etica. Diciamo solo la nostra verità, non l'esperienza degli altri. 

È nostra intenzione essere disponibili e onesti quando sono utili e astenerci dal parlare quando sono dannosi. Parliamo con cura, consapevoli di come il nostro condizionamento personale e culturale modella la nostra espressione. Aspiriamo a promuovere un ambiente di sicurezza e inclusione che incoraggi il dialogo aperto, anche in caso di disagio, e riconosciamo che impegnarsi in conversazioni difficili può essere una fonte di apprendimento e risveglio per la comunità.

5. Astenersi da azioni che offuscano la mente: Consumo Consapevole

Per quanto possibile, ci prendiamo cura che il corpo e la mente siano riposati, vigili e in uno stato per essere pienamente presenti. Ci asteniamo dall'impegnarci in distrazioni digitali durante la pratica formale. Evitiamo di usare qualsiasi sostanza in un modo che interferisca con la consapevolezza consapevole o riduca la nostra capacità di essere presenti con i nostri compagni praticanti.